Archivio mensile:aprile 2017

Mobili: pubblicata in lingua italiana la norma UNI EN 14749

La commissione tecnica Mobili ha pubblicato in italiano la UNI EN 14749, che specifica i requisiti di sicurezza e i metodi di prova per le strutture di tutti i tipi di mobili contenitori per uso domestico, per cucina e per bagno e dei loro componenti.

UNI EN 14749:2016 “Mobili – Mobili contenitori e piani di lavoro per uso domestico e per cucina – Requisiti di sicurezza e metodi di prova”

Fonte: UNI.COM

Pubblicato Kit integrato qualità, ambiente e sicurezza ISO 9001:2015, ISO 14001:2015, OHSAS 18001:07


Sistema documentale integrato ISO 9001:2015, ISO 14001:2015, OHSAS 18001:07 costituito da:
manuale, procedure e modulistica
Formato MS Word editabile

1) Manuale integrato qualità, ambiente, sicurezza – estratto

2) Procedure qualità e ambiente ISO 9001:2015 – ISO 14001:2015 complete di modulistica
Procedura Analisi dei rischi.doc – Vedi estratto
Procedura Analisi del Contesto .docx
Procedura Gestione dei documenti.doc
Procedura Gestione delle NC.doc
Procedura Gestione delle registrazioni.doc
Procedura Gestione verifiche ispettive.doc
Procedura_Controllo_documenti.docx
Procedura_valutazione_aspetti_ambientali.doc Vedi estratto

3) Procedure OHSAS 18001:07 e modulistica relativa
_ Gestione documenti e dati – vedi estratto
_ Gestione addestramento e formazione
_ Gestione azioni non conformità e azioni correttive e preventive
_ Gestione audit interni
_ Gestione riesame della direzione
_ Gestione identificazione pericoli valutazione rischi
_ Gestione DPI
_ Gestione infortuni

4) Check list
Audit interno ISO 9001:2015
Audit interno ISO 14001:2015 – Scarica anteprima
Audit interno OHSAS 18001:07

Invio del prodotto per email entro 2 ore (pagamento con carta di credito) o 24 ore (pagamento con bonifico bancario)

In offerta a 499 euro i.e. anzichè 599 euro i.e.

  1. Pagamento con carta di credito su protocollo sicuro PayPal
  2. Pagamento con bonifico bancario Iban IT54 Y070 7202 4060 2900 0604 344 – Emil Banca intestato a Edirama di M. Rapparini – Importo bonifico Iva inclusa: 608,78 euro

Presentata la nuova indagine dell’Osservatorio ACCREDIA “Le certificazioni per l’efficienza energetica”

La certificazione accreditata contribuisce in maniera decisiva al miglioramento del mercato dei servizi energetici, con benefici energetici, ambientali, sociali e in termini di aumento di produttività per tutti gli attori coinvolti, dalla Pubblica Amministrazione alle imprese, ai consumatori, ma anche per il sistema Paese in generale.

E’ quanto emerso dalla nuova indagine dell’Osservatorio ACCREDIA “Le certificazioni accreditate per l’efficienza energetica”, realizzata insieme a ISNOVA e presentata oggi a Roma dal Presidente Giuseppe Rossi e dal Presidente di ENEA, Federico Testa, insieme a rappresentanti delle imprese e della Pubblica Amministrazione.

L’uso sostenibile dell’energia è uno dei temi più importanti su cui la Comunità internazionale sta discutendo da tempo. La crescente domanda di energia a livello globale pone infatti i Governi davanti alla necessità di coordinare azioni strategiche per rendere il sistema di produzione dell’energia più efficiente e, insieme, di sensibilizzare imprese e cittadini, ma anche la Pubblica Amministrazione stessa, ad un uso più consapevole e responsabile delle risorse energetiche.

In questo senso la certificazione accreditata può svolgere un ruolo decisivo, in quanto la valutazione di parte terza indipendente degli Organismi che la rilasciano presenta maggiore credibilità e autorevolezza rispetto agli altri tipi di certificazione e presenta vantaggi per la PA, per le imprese e per i consumatori.

Oltre ad essere uno strumento utile a raggiungere gli obiettivi di efficienza energetica fissati a livello europeo e internazionale, la certificazione garantisce il mantenimento e l’aggiornamento delle competenze dei professionisti e l’approccio sistemico al miglioramento continuo dei processi relativi ad un sistema di gestione, rispondendo così alla richiesta dei consumatori di avere garanzie sempre crescenti sull’affidabilità e sostenibilità dei beni e dei servizi acquistati.

L’indagine dell’Osservatorio ACCREDIA ha voluto misurare i vantaggi per i professionisti e le imprese che si certificano sotto accreditamento: gli Esperti in Gestione dell’Energia (EGE) e le Società di servizi energetici (ESCo) che scelgono la certificazione accreditata per qualificare sul mercato la propria offerta di servizi energetici, e per le organizzazioni pubbliche e private che certificano il proprio Sistema di Gestione dell’Energia (SGE).

 

  • Gli EGE hanno evidenziato l’aumento della reputazione professionale (per il 48%), una maggiore visibilità sul mercato (32%), la crescita delle competenze (11%) e la facilitazione nell’accesso alle gare d’appalto (10%).
  • Le ESCo hanno invece segnalato l’aumento della fiducia del cliente nel prodotto o servizio offerto (per il 66%), la maggiore visibilità sul mercato (per il 64%), l’aumento della qualità dei servizi forniti (55%), la facilitazione nella partecipazione a gare d’appalto (51%) e la maggior affidabilità per l’accesso al credito (26%).
  • Le organizzazioni con SGE certificato hanno evidenziato l’opportunità di misurare la prestazione energetica (72%), l’opportunità di innescare l’innovazione di processo, l’identificazione delle priorità in campo energetico (53%), il miglioramento delle competenze (31%).

Nel 2016 sono stati 1.674 gli Esperti in Gestione dell’Energia certificati sotto accreditamento, 1.025 le ESCo e 1.269 le organizzazioni pubbliche e private certificate secondo la norma ISO 50001, in aumento del 49% sul 2015.

“Oggi quello dell’efficienza energetica è uno degli strumenti principali  per raggiungere gli obiettivi di politica ambientale e per il miglioramento dei consumi energetici  che ha individuato l’Unione Europea. E affidarsi alle certificazioni accreditate è una delle soluzioni che ha introdotto anche il Governo italiano per raggiungerli”, ha commentato il Presidente Rossi.

“Come evidenziato dalla ricerca, chi punta alla sostenibilità dei propri servizi ottiene un vantaggio competitivo sul mercato, riduce il rischio, si posiziona meglio, accresce la propria reputazione tra i clienti e rafforza credibilità e immagine. La certificazione rilasciata da un organismo autorizzato, terzo e indipendente diventa pertanto un asset vantaggioso per tutti, dalle imprese, alla PA, ai consumatori finali”.

Durante il Convegno, è stato presentato anche il Quaderno CONSIP su un modello di gestione dei servizi energetici per la Pubblica Amministrazione “Energia, proposta di un modello di gestione attraverso il MePA FREE e le Convenzioni per la fornitura di utility” a cui ACCREDIA ha fornito il proprio contributo.